Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Anacardium occidentalis

Gli indigeni dell’America del Sud usano gli estratti delle radici di questa pianta come antidiarroico, mentre le foglie nel trattamento della tosse.
La corteccia la utilizzano per preparare un'infusione anticoncezionale per le donne che usano ogni mese durante le mestruazioni.

L’olio che si ricava dai semi è utile per trattare calli, verruche, nei e pedicelli.
In alcune regioni vengono masticate le foglie per mantenere i denti bianchi e in buona salute.
Le foglie vengono applicate sulla pelle in caso di ustioni.

Utilizzato nei rimedi omeopatici come tonico,negli stati di debolezza organica o nervosa, soprattutto nel diabete insipido,mancanza di desiderio sessuale e vermi intestinali.

Utilizzata anche nella Medicina Ayurvrdica contro le malattie della pelle,la dissenteria, le emorroidi,l'anoressia,la caduta dei capelli,debolezza generale.

Osservazioni e Curiosità

¹La direttiva del Ministero della Salute (dicembre 2010), consente di inserire negli integratori alimentari le sostanze e gli estratti vegetali di questa pianta in particolare cita folium, fructus, radix,semen, pedunculus.
Riferimento per gli effetti : folium, cortex: Regolarità del processo di sudorazione. Azione emolliente e lenitiva: funzionalità del mucosa orofaringea e tono della voce.
Radix: Tansito intestinale

Dal guscio delle noci viene ricavato un inchiostro indelebile,mentre il succo ricavato da frutto viene usato come ottimo antitermiti,se ne ricava anche aceto e alcool.
Dalla mandorla viene ricavato un olio molto pregiato.



² Ritratto di Carl von Linné (Linneo)
Il primo a descrivere e a classificare la specie fu Carl von Linné (Linneo),il padre della moderna classificazione biologica e scientifica degli organismi viventi, così come la conosciamo oggi.

Descrizione Botanica e profilo pianta

L'Anacardium occidentalis è un'albero tropicale sempreverde.
Le foglie sono di colore verde brillante,sono semplici a portamento alterno,con apici arrotondati e dentellati.

Questa pianta fornisce due tipi di frutti,uno con una massa polposa,chiamato mela di Anacardio, che è a tutti gli effetti una falso frutto,èn l’ingrossamento del peduncolo fiorale,con superficie liscia di colore giallo o rosso
Il vero frutto è una drupa secca e dura,che è la mandorla di Anacardio,cioè una noce costituita da un pericarpo piuttosto duro con al suo interno un seme oleoso commestibile.Si trova nella parte terminale del peduncolo.

Appartiene alla famiglia delle Anacardiaceae

Habitat Anacardium occidentalis

Pianta originaria dell'America tropicale, dal Messico alle Indie Occidentali,Brasile e Perù.
Diffusa in tutti i tropici,India e Africa.

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno:Plantae
Divisione:Magnoliophyta
Classe:Magnoliopsida
Ordine:Sapindales
Famiglia:Anacardiaceae
Genere:Anacardium
Specie:Anacardium occidentalis

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica: P - scap (Fanerofite arboree):
sono le Fanerofite (simbolo P),cioè piante perenni legnose con gemme svernanti ad un'altezza dal suolo maggiore di 30 cm.
Arboree (simbolo scap):cioè piante legnose con portamento arboreo.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica: Pantropicale :
sono quelle piante con areale distribuito in tutta la fascia tropicale dell'Eurasia, Africa ed America.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Questi dati sono riportati a puro scopo informativo,non vengono aggiornati e possono cambiare e subire variazioni nel tempo.
(2)Pubblico dominio