Crea sito

Utilizzo e proprietà curative del Cirsium vulgare

La medicina popolare utilizzava le radici con il Cataplasma, o con il Decotto,per dolori articolari e reumatiche.
Utilizzava la pianta intera con il decotto per trattare problemi di emorroidi.

Per scopi alimentari in alcune zone vengono utilizzati i fiori, le foglie e le radici.

I principi attivi del Cirsium vulgare sono degli amari e lattoni sesquiterpenici.


Osservazioni e Curiosità

Il nome del genere deriva dalla parola greca kirsos che significa varice.È da qui che prende,successivamente,la denominazione di Kirsion,ad indicare la pianta usata per curare le varici.

¹ Ritratto di Gaetano Savi
Il primo a descrivere e a classificare la specie fu il naturalista italiano Gaetano Savi.
¹ Michele Tenore all'Orto botanico di Napoli
Successivamente il botanico italiano Michele Tenore,modificó il binomio, attribuendo la specie ad un genere diverso.

Proprietà medicinali del Cirsium vulgare

Le proprietà di questa pianta sono
toniche
diaforetiche
emmenogoga
antiemorroidale
antireumatiche

Descrizione Botanica e profilo pianta

Il Cirsium vulgare,è una pianta erbacea biennale piuttosto spinosa,le radici sono grosse e molto svilupate. I fusti sono eretti a rami divaricati,alti fino a 150cm.,ramificati,con inserzioni alari ricoperte di aculei.

Le foglie alla base sono di un colore grigio-azzurro,tomentose,pennatopartite e spinose. Quelle superiori,che terminano nelle ali,sono ovato-lanceolate.
Le foglie hanno un sapore amarognolo e sono commestibili.Sono pennatopartite e profondamente incise,con lobi triangolari lanceolati, che terminano con un robusto aculeo.

I fiori hanno una corolla violacea tubolare e sono ermafroditi,formano capolini solitari,circondati da involucri tomentosi e da brattee lanceolate.
Il frutto è un achenio munito di pappo piumoso.

Appartenente alla famiglia delle ASTERACEAE.

Habitat

Pianta diffusa in tutta Europa,in America e Asia occidentale.Vegeta negli incolti,nei prati,lungo le strade e i margini dei fossati.In molte zone è considerata erba invasiva.

Nomi comuni

Cardo asinino
Stoppione maggiore
Cardoncello maggiore

Sinonimi botanici

Carduus lanceolatus L.
Cirsium lanceolatum Scopoli
Cnicus lanceolatus Willdenow
Carduus vulgaris Savi

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Genere: Cirsium
Specie: Cirsium vulgare

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica: G - rad (Geofite radicigemmate):
sono le Geofite (simolo G),cioè,piante perenni provviste di gemme in posizione sotterranea (bulbo,rizoma,tubero).
Radicigemmate,(simbolo Rad),sono piante perenni dove le gemme sono portate da bulbi,tuberi e rizomi.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica: Euro - asiatiche :
sono piante con areale che si estende dall'Europa all'Asia.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Pubblico dominio