Crea sito

Utilizzo e proprietà curative del
Crocus sativus

Preparati di questa pianta venivano utilizzati dalla medicina popolare,per trattare le ecchimosi,le scottature,le escoriazioni.

Per uso esterno entra nella composizione di preparati a base di miele da usare per le gengive irritate e dolenti in generale e durante le fasi di dentizione in particolare.

I suoi principi attivi sono un olio essenziale, il glucoside picroerocina, fitosteroli,barotenoidi,vitamine B1,B2.
Pianta molto conosciuta come colorante e aromatizzante in alimentaristica per la preparazione di liquori, profumeria e farmacia.

Viene utilizzato in gastronomia come spezia per la preparazione del famoso risotto alla milanese.


Osservazioni e Curiosità

¹ La direttiva del Ministero della Salute (dicembre 2010), consente di inserire negli integratori alimentari le sostanze e gli estratti vegetali di questa pianta,in particolare cita stigmata.
Riferimento per gli effetti : stigmata,per la funzione digestiva. Normale tono dell'umore. Contrasto dei disturbi del ciclo mestruale.

² Ritratto di Plinio il vecchio
Nell'antica Roma,Plinio il vecchio descriveva le proprietà culinarie,medicinali e coloranti di questa pianta.

² Ritratto di Carl von Linné (Linneo)
Il primo a descrivere e a classificare la specie fu Carl von Linné (Linneo),il padre della moderna classificazione biologica e scientifica degli organismi viventi, così come la conosciamo oggi.

Proprietà medicinali del
Crocus sativus

Le proprietà di questa pianta sono
aromatiche
aperitive
digestive
lenitive
stimolanti
emmenogoga

Descrizione Botanica e profilo pianta

Il Crocus sativus è una pianta erbacea perenne con un bulbo sferico rivestito da guaine che si prolungano in alto ad avvolgere le inflorescenze.

Le foglie sono lineari e più lunghe dei fiori. Il margine intero e ciliato con un apice acuminato.

I fiori sono ermafroditi di colore lilla con venature violacee,gli stami sono gialli.I suoi frutti sono capsule che contengono numerosi semi.
Appartiene alla famiglia delle Iridaceae

Habitat

È una pianta originaria dell'Asia sud-occidentale ed Europa meridionale.
Si può anche coltivare nel giardino, nell'orto e in piccole quantità anche sul balcone.

Nomi comuni

Zafferano vero

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Liliopsida
Ordine: Liliales
Famiglia: Iridaceae
Genere: Crocus
Specie :Crocus Sativus

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica:G - bulb (Geofita bulbosa) :
sono le Geofite (simbolo G),cioè,piante perenni provviste di gemme in posizione sotterranea (bulbo,rizoma,tubero).

Bulbosa (simbolo Bulb):è una pianta che presenta un organo sotterraneo di riserva ( bulbo, rizoma, tubero),dai quali ogni anno nasce una nuova pianta.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica: W-Asiatico :
sono quelle specie che sono state introdotte volontariamente o meno dall'uomo in un territorio diverso dal suo areale naturale.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Questi dati sono riportati a puro scopo informativo,non vengono aggiornati e possono cambiare e subire variazioni nel tempo.
(2)Pubblico dominio