Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Melissa officinalis

La medicina popolare la utilizzava come digestivo,sedativo,nel trattamento di febbre e raffreddori, ipertiroidismo, depressione, insonnia e lieve mal di testa,per decongestionare e purificare la pelle,per curare l'herpes,piaghe e punture di insetti.

In erboristeria viene utilizzata la tintura madre ottenuta per macerazione a freddo in solvente idroalcolico,nel trattamento delle patologie digestive e nelle turbe di origine nervosa,insonnia, depressione,contro le palpitazioni di origine nervosa.

Gli estratti di questa pianta contengono triterpeni, acido caffeico, acido rosmarinico e vari flavonoidi come la luteolina, quercetina, apigeninae il chemferolo.

Si può anche ottenere un olio essenziale contenente: citrale, citronellale e cariofillene.

³ Dalla Melissa officinalis sono state isolate essenze, alcoli, acidi fenolici, Triperpeni, Flavonoidi, Tannini catechinici, vitamine B1 e B2, sali minerali; svolge anche un'interessante azione antiormonale (inibizione del TSH); sospettata anche induzione di apoptosi selettiva in cellule di glioma.

Osservazioni e Curiosità

¹ La direttiva del Ministero della Salute (dicembre 2010), consente di inserire negli integratori alimentari le sostanze e gli estratti vegetali di questa pianta in particolare cita folium, herba, oleum.
Riferimento per gli effetti : folium, herba, oleum,per la funzione digestiva. Regolare motilità gastrointestinale ed eliminazione dei gas. Rilassamento e benessere mentale. Normale tono dell'umore.Antiossidante.

² Ritratto di Paracelso
Nell'antichità il medico e alchimista svizzero Paracelso chiamava questa pianta elisir di lunga vita, e gli attribuiva il potere di far guarire anche il malato più grave.

² Ritratto della dea Artemide
Questa pianta era ritenuta dai Greci sacra ad Artemide.

Nei secoli scorsi i Monaci Certosini utilizzavano questa pianta per preparare un distillato chiamato acqua antisterica.

² Ritratto di Carl von Linné (Linneo)
Il primo a descrivere e a classificare la specie fu Carl von Linné (Linneo),il padre della moderna classificazione biologica e scientifica degli organismi viventi, così come la conosciamo oggi.

Proprietà medicinali
Melissa officinalis

Le proprietà di questa pianta sono
aromatiche
digestive
coleretiche
antispasmodiche
emmenogoghe
sedative
antisettiche
antivirali
carminative
diaforetiche
febbrifughe
toniche

Descrizione Botanica e profilo pianta

La Melissa officinalis,o Melissa vera,è una pianta erbace perenne alta da 50 a 90 cm, con fusti eretti, ramificati e di forma quadrangolare. Le foglie sono opposte e picciolate, di forma ovale ma a volte cuoriformi e ricche di peli secretori.
I fiori sono raccolti in verticilli e portati all'ascella delle foglie. Il calice è campanulato con labbro superiore a tre denti e inferiore a due. La corolla va da un colore giallastro ad un bianco maculato di rosa. L'aroma della Melissa officinalisè molto simile a quello del limone.
Appartiene alla famiglia delle LAMIACEAE

Habitat

Viene generalmente coltivata come pianta aromatica. Vegeta spontanea in Asia e Europa meridionale.
Predilige terreni freschi e piuttosto fertilli.Non gradisce la piena esposizione al sole.Fiorisce dall'inizio dell'estate fino ad agosto.

Nomi comuni

Cedrina
Cedronella
Limoncina


Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae
Genere: Melissa
Specie: Melissa officinalis

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica:H - scap (Emicriptofita scaposa):
sono le Emicriptofite (simbolo H),cioè pianta erbecea con ciclo vitale annuale o biennale con gemme svernanti a livello del suolo protette da una lettiera o dalla neve.
Scaposa (simbolo Scap):piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il più delle volte privo di foglie.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica: Euro - Mediterranee :
piante con areale sulle coste mediterranee, ma può anche estendersi sia verso nord che verso est.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Questi dati non vengono aggiornati e possono cambiare e subire variazioni nel tempo.
(2)Pubblico dominio
(3)Tratto da Mille piante per guarire dal Cancro senza CHEMIO del Dott.Giuseppe Nacci