Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Acanthus mollis

Per il suo contenuto di mucillagini veniva utilizzata per trattare la tubercolosi,per gli eritemi,problemi all'intestino,punture di insetti.
Le sue foglie venivano utilizzate nella medicina popolare con il Cataplasma per trattare le infiammazioni della pelle,e contro le scottature e le ustioni.Con l'Infuso,come emolliente,contro le irritazioni delle mucose e dall'apparato urinario.

In erboristeria e in fitoterapia vengono prodotte delle preparazioni utili nel trattamento del catarro bronchiale,come sedativo e astringente.

Questa pianta contiene glucosidi, mucillagini,tannini,resine,acidi organici.

Osservazioni e Curiosità

Nei tempi antichi era una pianta ritenuta in grado di proteggere dagli spiriti magligni.Per questo motivo veniva posta all'entrata di lughi sacri.
Nel linguaggio dei fiori simboleggia il prestigio e il benessere.

Non ci sono documetazioni e ricerche scientifiche adeguate ed affidabili su questa pianta.

¹ Ritratto di Carl von Linné (Linneo)
Il primo a descrivere e a classificare la specie fu Carl von Linné (Linneo),il padre della moderna classificazione biologica e scientifica degli organismi viventi, così come la conosciamo oggi.

Proprietà medicinali
Acanthus mollis

A questa pianta vengono attribuite proprietà
emollienti
vulnerarie
astringenti
detergenti

Descrizione Botanica e profilo pianta

L'Acanthus mollis,o Acanto comune,è una pianta erbacea scaposa perenne,con scapi fiorali eretti e rigidi.

Le foglie basali hanno un lungo picciolo e una lamina ovato ellittica con margine grossolanamente dentato,all'apice di ogni dente è presente una piccola spina.Sono di colore verde brillante. Le foglie appasssiscono dopo la fioritura,e ricrescono in autunno.

Le foglie cauline sono sessili e possono essere ovato spatolate o lanceolate,con margine dentato e pungente.I fiori sono ermafroditi zigoformi,imbutiformi, e sono riuniti in una densa spiga cilindrica.Sono di colore bianco con brattee porpora o violacee.

Appartiene alla famiglia delle Acanthaceae.

Habitat

Questa pianta vegeta in luoghi umidi,ai marghini delle boscaglie,bordi di ruscelli e fossati.

Nomi comuni

Acanto comune
Erba della Maddalena


Sinonimi botanici

Acanthus latifolius Hort. ex E.Goeze

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta
Superdivisione: Spermatophyta
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Scrophulariales
Famiglia: Acanthaceae
Genere: Acanthus
Specie: Acanthus mollis

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica: H - scap (Emicriptofita scaposa):
sono le Emicriptofite (simbolo H),cioè pianta erbecea con ciclo vitale annuale o biennale con gemme svernanti poste a livello del suolo,protette da una lettiera o dalla neve.
Scaposa (simbolo Scap):piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il più delle volte privo di foglie.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica: W-Steno-Mediterraneo:
specie con areale limitato alle coste mediterranee con un periodo secco estivo.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Pubblico dominio : Questa immagine,o immagini,è/sono nel pubblico dominio perchè il relativo copyright è scaduto,o il suo autore le ha rilasciate nel pubblico dominio.