Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Aloe vera

L'Aloe vera contiene come principi attivi il lupeol, acido salicilico, azoto ureico, cianamide, fenolo, zolfo, l'antrachinone sostanze antisettiche antimicrobiche.
Vitamine A-C-E e del tipo B,calcio, potassio,zinco, magnesio, rame,manganese,aminoacidi
proteine e mucopolisaccaridi.

Da un punto di vista chimico, si possono distinguere tre grandi classi di componenti contenuti in questa pianta : gli zuccheri complessi,in particolare glucomannani tra cui spicca l'acemannano nel gel trasparente interno, con proprietà immunostimolanti : gli antrachinoni nella parte verde coriacea della foglia, ad azione fortemente lassativa, e svariate altre sostanze di grande valore nutritivo, antinfiammatorio, antimicotico, analgesico, come sali minerali, vitamine, aminoacidi, acidi organici, fosfolipidi, enzimi, lignine e saponine.

Dell'Aloe barbadensis miller si usa la polpa interna,gelatinosa e chiara e il succo,ricavato dalla parte verde delle foglie e di colore verde-giallognolo.

Con il gel si producono creme ad azione ammorbidente e rinfrescante.Il gel protegge la pelle dalle infezioni e dai funghi.
In erboristeria e fitoterapia si trovano prodotti a base di aloe,come il succo concentrato e in gel,utili nel trattamento di svariati disturbi.

Osservazioni e Curiosità

¹ La direttiva del Ministero della Salute (Dicembre 2010), consente di inserire negli integratori alimentari gli estratti vegetali di questa pianta in particolare cita succus, gel sine cute.
Riferimento per gli effeti : succus,per il transito intestinale. Funzionalità digestiva ed epatica.
gel sine cute,per l'azione emolliente e lenitiva: regolare funzionalità del sistema digerente. Funzioni depurative dell'organismo. Benessere della gola.

Questa pianta veniva già utilizzata 5000 anni fa dalla medicina popolare cinese.
Nelle tavolette dei Sumeri,ritrovate a Nippur,una delle più antiche città della Mesopotamia,vengono descritte le proprietà curative di questa pianta.

² Illustrazione Papiro di Ebers Nel Papiro di Ebers ,vengono descritte molte proprietà medicinali e curative dell'Aloe.

² Alessandro magno - Museo Archeologico Nazionale di Napoli Si narra che Alessandro Magno,ferito in battaglia,fu curato con con una preparazione ricavata da questa pianta.

² Illustrazione Dioscoride Pedanio Dioscoride,medico, botanico Greco,descrisse molto accuratamente diverse proprietà curative della pianta.

² Illustrazione Aulo Cornelio Celso Aulo Cornelio Celso,medico del'antica Roma,prescriveva il succo di Aloe come lassativo e purgante.

² Illustrazione Antonio e Cleopatra (1885) di Lawrence Alma-Tadema. Cleopatra utilizzava il gel ricavato dalle foglie per le sue proprietà idratanti e protettive della pelle.

² Illustrazione botanica Aloe barbadensis Miller Cristoforo colombo,approdato al nuovo mondo, descriveva nei suoi diari l'utilizzo di questa pianta da parte dei Maya come pianta curativa.

Il primo a descrivere e a classificare la specie fu il botanico scozzese Philip Miller.

Proprietà medicinali
Aloe vera

Le proprietà dell'Aloe barbadensis sono
disintossicanti
depurative
antinfiammatorie
cicatrizzanti,
idratanti
antipiretiche
anestetiche
analgesiche
Immunostimolanti

Descrizione Botanica e profilo pianta

L'Aloe barbadensis Miller ,o Aloe vera, è una pianta perenne grassa,con portamento arbustivo.
Le foglie sono semplici disposte a ciuffo,di forma lanceolata e apice acuto,sono piuttosto carnose ed hanno
spine su entrambi i lati della foglia.Sono di colore verde o grigio-verde. I fiori sono disposti con infiorescenza a racemo,di colore rosso o giallo.

L'Aloe Barbadensis Miller è una leggendaria pianta tropicale il cui gel, contenuto all'interno delle sue foglie, è stato usato come medicamento da secoli.La pianta dll'Aloe vera è conosciuta per le sue molteplici proprietà in molte parti del mondo.
Appartiene alla famiglia delle Aloaceae.

Habitat

Nel mondo è coltivata oltre che in Spagna, in Africa, Australia, Nordamerica, Messico, Centroamerica, Russia, Giappone. Predilige i climi caldi e secchi.

Nomi comuni

Aloe vera

Sinonimi botanici

Aloe indica
Aloe vulgaris Lam.

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Liliopsida
Sottoclasse: Liliidae
Ordine: Liliales
Famiglia: Aloaceae
Genere: Aloe
Specie:Aloe barbadensis Miller

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica: NP (Nano-fanerofita) :
sono le Fanerofite (simbolo P),piante legnose con gemme svernanti poste a più di fra 25 cm dal suolo.In particolare le Nano-fanerofita hanno le gemme poste anche a due metri di altezza.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica: Paleotemperate :
piante con areale nel mondo antico,che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Questi dati sono riportati a puro scopo informativo,non vengono aggiornati e possono cambiare e subire variazioni nel tempo.
(2)Pubblico dominio : Queste immagini sono nel pubblico dominio perchè il relativo copyright è scaduto,o è stata rilasciata nel pubblico dominio dall'autore.