Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Buxus sempervirens

In passato la medicina popolare utilizzava questa pianta a dosi molto ridotte come rimedio contro i reumatismi,come sostituto del chinino per trattare la malaria,come sedativo,per trattare la sifilide,come pianta lassativa,depurativa,febbrifuga,come antivirale e immunostimolante.

In erboristeria e fitoterapia per uso interno vengono utilizzati la corteccia dei rami e le foglie da preparare con il Decotto, contro la febbre e i reumatismi.
Per uso interno vengono utilizzate le foglie con l'Infuso , per trattare reumatismi e ritenzione urinaria.

In gemmoterapia vengono utilizzati i getti giovani,che vengono macerati in una soluzione idrogliceroalcolica,e successivamente diluita opportunamente .Questo preparato viene utilizzato per ridurre il colesterolo,come regolatore delle funzioni epatiche, come antinfiammatorio e antisclerotico.

Osservazioni e Curiosità

¹La direttiva del Ministero della Salute (Luglio 2009), NON consente di inserire negli integratori alimentari gli estratti vegetali di questa pianta,in particolare la corteccia,la foglia e la radice.

Il suo uso terapeutico nella medicina popolare è stato completamente abbandonato per la sua tossicità.
Per contatto può provocare dermatiti allergiche,per ingestione vomito e diarrea,disturbi gastro intestinali anche gravi.

In tempi antichi era considerata una pianta consacrata ad Ade e Cibele.Pianta sacra a Plutone per i Greci.
Nel Medioevo si costruivano,con il suo legno,dei contenitori per le ostie.
Nel linguaggio dei fiori simboleggia la costanza.

² Ritratto di Carl von Linné (Linneo)
Il primo a descrivere e a classificare la specie fu Carl von Linné (Linneo),il padre della moderna classificazione biologica e scientifica degli organismi viventi, così come la conosciamo oggi.

Proprietà medicinali
Buxus sempervirens

A questa pianta vengono attribuite proprietà
antireumatiche
catartiche
colagoghe
diaforetiche
febbrifughe
vermifughe

Descrizione Botanica e profilo pianta

Il Buxus sempervirens è una pianta sempreverde,con portamento cespuglioso od arboreo,fittamente ramificato.

Le foglie sono opposte, ovali, brevemente picciolate,sempreverdi.I fiori sono piuttosto piccoli e sono portati all'ascella delle foglie.

I fiori maschili e femminili sono separati sulla stessa pianta.È dai fiori femminili che si sviluppano i frutti di forma ellissoidale con semi di colore nero.Il suo tronco è di colore verde quando giovane,diventa giallo brunastra con il tempo

Appartiene alla famiglia delle Buxaceae.

Il Buxuxs sempervirens è una Latifoglia e come tale ha gli ovuli chiusi da un ovario e con semi raccolti in un frutto.Gli ovuli si trasformano in semi dopo la fecondazione. Vengono definite Latifoglie piante,arbusti o erbacee con la caratteristica di avere le foglie larghe,indipendentemente dalla loro forma. Sono anche chiamati Caducifoglie,perchè ogni anno perdono le foglie.
Queste vengono classificate come Angiosperme,che comprende circa 230.000 specie,che sono a loro volta suddivise in due classi chiamate dicotiledoni e monocotiledoni.
La caratteristica distintiva di questa piante è l'organo riproduttivo,il fiore,che svolge la sua azione con la produzione dei semi.

In nome Angiosperme deriva dal greco aengeion,che significa involucro, e da sperma,che significa seme.

Habitat

È una pianta che predilige suoli calcarei.Nel nostro paese vegeta dalla regione submontana a quella subalpina,prediligendo i boschi di latifoglie.

Nome comune

Bosso comune
Mortella

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Euphorbiales
Famiglia: Buxaceae
Genere: Buxus
Specie:Buxus sempervirens

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica: NP (Nano-fanerofita) :
sono le Fanerofite (simbolo P),piante legnose con gemme svernanti poste a più di fra 25 cm dal suolo.In particolare le Nano-fanerofita hanno le gemme poste anche a due metri di altezza.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica: Euro - Mediterranee :
piante con areale sulle coste mediterranee, ma può anche estendersi sia verso nord che verso est.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Questi dati sono riportati a puro scopo informativo,non vengono aggiornati e possono cambiare e subire variazioni nel tempo.
(2)Pubblico dominio