Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Corylus avellana

Per uso interno la medicina popolare utilizzava le foglie in Infuso per trattare disturbi circolatori,varici, dermatosi, infiammazioni intestinali, edemi alle gambe e per depurare l'organismo.

Con il Decotto per trattare le dermatosi,vasocostrittore e depurativo.Per uso esterno si utilizza in Infuso o Decotto per trattare piaghe,ulcere, irritazioni della pelle, emorroidi,delle mucose,per detergere ferite e lievi abrasioni.
Per uso interno si utilizzava la corteccia per trattare gli stati febbrili,mentre per uso esterno si utilizza con il Decotto per trattare piaghe,ulcere,ragadi.

In Gemmpterapia si ottiene un estratto glicerinato ottenuto da gemme e tessuti della pianta,utilizzato nel trattamento dell'insufficenza arteriosa degli arti inferiori,bronchite,cirrosi epatica,ulcere,gastriti,emorroidi.

Il Corylus avellana,come del resto tutta la frutta secca,è un alimento molto ricco di grassi buoni,come i famosi Omega-3,utili nella prevenzione delle malattie cardiovascolari,e di abbassare i livelli di colesterolo nel sangue.

Di questa pianta si utilizza la corteccia,le foglie,i fiori maschili e i frutti.
Nelle varie parti della pianta,corteccia,foglie,frutto,sono contrenuti fenoli,flavonoidi,tannini,resine,flobafene, acido stearico,sitosterina, betulina, olio essenziale,saccarosio,principi amari,vitamine A,B1,B2,E,C.

Osservazioni e Curiosità

¹La direttiva del Ministero della Salute (dicembre 2010), consente di inserire negli integratori alimentari le sostanze e gli estratti vegetali di questa pianta in particolare cita fructus, gemma.
Riferimento per gli effetti : fructus,per la regolarità del transito intestinale. Benessere e trofismo delle mucose. Regolarità del processo di sudorazione.

² Ritratto di Carl von Linné (Linneo)
Il primo a descrivere e a classificare la specie fu Carl von Linné (Linneo),il padre della moderna classificazione biologica e scientifica degli organismi viventi, così come la conosciamo oggi.
I rami di questa pianta venivano utilizzati dai rabdomanti per la ricerca dell'acqua.
Un tempo le sue foglie venivao essicate e fumate al posto del tabacco.

Proprietà medicinali
Corylus avellana

A questa pianta vengono attribuite proprietà
astringenti
antiemorragiche
rinfrescanti
antinfiammatorie
vasopropettrice

Descrizione Botanica e profilo pianta

Il Corylus avellana,o Nocciolo comune,è una pianta o arbusto caducifoglio che può essere a portamento cespuglioso o ad albero.

Ha foglie di colore verde,alterne,caduche, semplici, bifacciali e tonde,con apice acuminato,doppia dentatura,con nervature molto evidenti,pelosa.

Fiori maschili di Corylus avellana I fiori maschili sono disposti in amenti penduli,di colore giallastro.I fiori femminili sono meno vistosi, ed hanno un piccolo ciuffetto di stimmi di colore rosso vivo.I frutti sono le note nocciole.

Appartiene alla famiglia delle Betulaceae,o Coryloideae.

Il Corylus avellana è una Latifoglia e come tale ha gli ovuli chiusi da un ovario e con semi raccolti in un frutto.Gli ovuli si trasformano in semi dopo la fecondazione. Vengono definite Latifoglie piante,arbusti o erbacee con la caratteristica di avere le foglie larghe,indipendentemente dalla loro forma. Sono anche chiamati Caducifoglie,perchè ogni anno perdono le foglie.
Queste vengono classificate come Angiosperme,che comprende circa 230.000 specie,che sono a loro volta suddivise in due classi chiamate dicotiledoni e monocotiledoni.
La caratteristica distintiva di questa piante è l'organo riproduttivo,il fiore,che svolge la sua azione con la produzione dei semi.

In nome Angiosperme deriva dal greco aengeion,che significa involucro, e da sperma,che significa seme.

Habitat

È una pianta presente allo stato spontaneo in Europa medidionale,Asia occidentale e nord Africa.Vegeta su terreni incolti e terreni abbandonati. Viene coltivato sia per il suo frutto che come albero ornamentale.

Nome comune

Nocciolo

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Fagales
Famiglia: Betulaceae o Coryloideae
Genere: Corylus
Specie: Corylus avellana

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica: P - scap (Fanerofite arboree):
sono le Fanerofite (simbolo P),cioè piante perenni legnose con gemme svernanti ad un'altezza dal suolo maggiore di 30 cm.

Arboree (simbolo scap):cioè piante legnose con portamento arboreo.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica: Europee-Caucasiche :
piante con areale compreso tra Europa fino al Caucaso.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Questi dati sono riportati a puro scopo informativo,non vengono aggiornati e possono cambiare e subire variazioni nel tempo.
(2)Pubblico dominio