Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Crocus biflorus

Nella medicina popolare si utilizzavano gli stimmi per rafforzare l'organismo,per regolare il flusso mesturale,attivare il sistema nervoso. In passato utilizzavano i suoi bulbi nell'alimentazione umana perchè ricchi di amido.
La pianta contiene degli alcaloidi che la rendono leggermente tossica,per questo motivo è sconsigliato l'uso domestico.

Osservazioni e Curiosità

¹ Non ci sono ancora documetazioni e ricerche scientifiche adeguate che possano confermare le sue proprietà.

Il nome deriva dal greco Kròkos, che significa filo di tessuto,per i lunghi stigmi che produce. Biflorus perchè molto spesso ha una doppia infiorescenza.

Il primo a descrivere e a classificare la specie fu il botanico scozzese Philip Miller.

Proprietà medicinali
Crocus biflorus

A questa pianta vengono attribuite proprietà
toniche
emmenogoga
stimolanti
ipnotiche
sedative

Descrizione Botanica e profilo pianta

Il Crocus biflorus, o Zafferano selvatico,è una pianta erbacea perenne.

Le foglie sono lunghe e sono originate da bulbo sotterraneo.Hanno una forma lineare e sottile,sono di colore verde con linea bianca centrale.

La radice è del tipo fascicolato,cioè sono un fascio di radici di uguale dimensione che si generano tutte alla base del bulbo.

Il fusto consiste in una parte sotterranea chiamata ipogea, e di una parte aerea chiamata epigea,dove viene portato il fiore.
I fiori possono essere bianchi,bianchi venati di porpora o di blu,lilla.
Il frutto è una capsula oblunga contenente numerosi semi.

Il Crocus biflorus appartiene alla famiglia delle Iridaceae.

Habitat

Nel nostro paese è presente quasi su tutto il territorio.Vegeta nei querceti,negli incolti,nei prati.Viene comunemente coltivato come pianta da giardino.

Nome comune

Zafferano selvatico

Sinonimi botanici

Crocus adamii J.Gay
Crocus italicus Gaudin
Crocus lineatus Jan
Crocus argenteus Sabine
Crocus annulatus Herb.
Crocus pusillus Ten.

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Liliopsida
Ordine: Liliales
Famiglia: Iridaceae
Genere: Crocus
Specie: Crucus biflorus

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica: G - bulb (Geofita bulbosa) :
sono le Geofite (simbolo G),cioè,piante perenni provviste di gemme in posizione sotterranea (bulbo,rizoma,tubero).
Bulbosa (simbolo Bulb):è una pianta che presenta un organo sotterraneo di riserva ( bulbo, rizoma, tubero),dai quali ogni anno nasce una nuova pianta.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica: Euri-Medit.-Nordorientale (Turanico):
piante con areale che si estende dal bacino del Mediterraneo all’Asia Centrale.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Questi dati sono riportati a puro scopo informativo,non vengono aggiornati e possono cambiare e subire variazioni nel tempo.