Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Eriobotrya japonica

La medicina popolare utilizzava le foglie ed i germogli con il Decotto
come astringente,come colluttorio e nel trattamento della tosse,bronchite,stati febbrili.

In fitoterapia viene utilizzato come espettorante e antitosse.
L'estratto di questa pianta (foglie e frutti) viene utilizzato nella preparazione di tonificanti per la pelle.
Dai suoi frutti si produce marmellata,mentre dai fiori si ricava un miele molto pregiato.

Contiene zuccheri,diverse vitamine (A,C,B1,B2,B3),calcio,potassio,magnesio
fosforo,ferro.Principi attivi come flavonoidi, quercetina, acido ascorbico, beta carotene
acido caffeico, cyanidina,amigdalina.

Osservazioni e Curiosità

¹ La direttiva del Ministero della Salute (dicembre 2010), consente di inserire negli integratori alimentari gli estratti vegetali di questa pianta in particolare cita fructus.
Riferimento per gli effetti : fructus,per la fluidità delle secrezioni bronchiali. Funzionalità delle mucose dell'apparato respiratorio. Benessere della gola. Regolarità del transito intestinale.

Pianta con più di 3000 anni di storia.Veniva molto utilizzata nella medicina Buddista.In India questa pianta viene chiamata la regina delle erbe medicinali.

La prima pianta di Eriobotrya japonica giunse in Italia nel 1812,presso l'Orto Botanico di Napoli.

² Ritratto di Carl Peter Thunberg
Il primo a descrivere e a classificare la specie fu Carl Peter Thunberg,naturalista e botanico Svedese,discepolo di Linneo.
Noto per aver classificato numerose piante del sol levate.Per questo era anche soprannominato il Linneo giapponese.
Famosa è la sua opera flora japonica.

² Ritratto di John Lindley
Successivamnete il botanico inglese John Lindley, modificó il binomio, attribuendo la specie ad un genere diverso.

Proprietà medicinali
Eriobotrya japonica

A questa pianta vengono attribuite proprietà
analgesiche
antibatteriche
antiemetica antitosse
antivirali
astringenti
diuretiche
espettoranti

Descrizione Botanica e profilo pianta
Eriobotrya japonica

La Eriobotrya japonica,o Nespolo del Giappone,è una pianta sempreverde con chioma piuttosto espansa.

Le foglie,di colore verde,sono grandi con bordo seghettato e venature piuttosto evidenti.I fiori sono riuniti in pannocchie erette, sono di colore bianco crema,e sono molto profumati.

I frutti,commestibili, sono simili a delle albicocche,di colore arancio.

Appartiene alla famiglia delle Rosaceae

La Eriobotrya japonicaè una Latifoglia e come tale ha gli ovuli chiusi da un ovario e con semi raccolti in un frutto.Gli ovuli si trasformano in semi dopo la fecondazione. Vengono definite Latifoglie piante,arbusti o erbacee con la caratteristica di avere le foglie larghe,indipendentemente dalla loro forma. Sono anche chiamati Caducifoglie,perchè ogni anno perdono le foglie.
Queste vengono classificate come Angiosperme,che comprende circa 230.000 specie,che sono a loro volta suddivise in due classi chiamate dicotiledoni e monocotiledoni.
La caratteristica distintiva di questa piante è l'organo riproduttivo,il fiore,che svolge la sua azione con la produzione dei semi.

In nome Angiosperme deriva dal greco aengeion,che significa involucro, e da sperma,che significa seme.

Habitat

Pianta di probabili origini Cinesi.Questa piantra vegeta nelle zone temperate del nostro paese.Viene coltivata comunemente come pianta ornamentale.

Nomi comuni


Nespolo giapponese

Sinonimi botanici


Mespilus japonicus

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Rosales
Famiglia: Rosaceae
Genere: Eriobotrya
Specie: Eriobotrya japonica

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica: P - caesp (Fanerofita cespugliosa):
sono le Fanerofite (simbolo P),cioè piante perenni legnose con gemme svernanti poste ad un'altezza dal suolo maggiore di 30 cm.
Cespugliosa (simbolo caesp),che hanno un portamento cespuglioso.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica: Esotiche-Asiatiche - Coltivate:
Sono quelle specie introdotte dall'uomo in un territorio diverso dal suo areale naturale,per scopi ed usi economici, ornamentali o medicinali.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Questi dati sono riportati a puro scopo informativo,non vengono aggiornati e possono cambiare e subire variazioni nel tempo.
(2)Pubblico dominio