Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Gratiola officinalis

Questa pianta è stata utilizzata dalla medicina popolare nel trattamento dell'itterizia, vermi intestinali,problemi epatici,nella gotta.

In passato era molto usata come erba officinale, come drastico purgativo e per curare i disturbi al fegato e le malattie della pelle.Oggi,per la sua tossicità,è in disuso.

Ai giorni nostri viene utilizzata nei rimedi Omeopatici con la tintura madre nel trattamento della diarrea infantile e per molti alri trattamenti.

Contiene dei triterpeni tetraciclici,(cucurbitacine,graziolina e cucurbitacine) tannino,amari, resina e olio essenziale.

Osservazioni e Curiosità

¹ La direttiva del Ministero della Salute (Luglio 2009), NON consente di inserire negli integratori alimentari gli estratti vegetali di questa pianta,in particolare pianta erbacea con fiori e la radice.

Il suo nome deriva dal Latino Gratia dei,che significa grazia di Dio,in riferimento al nome che gli veniva conferito nei tempi antichi,perchè venerata per le sue proprietà medicinali.

² Ritratto di Carl von Linné (Linneo)
Il primo a descrivere e a classificare la specie fu Carl von Linné (Linneo),il padre della moderna classificazione biologica e scientifica degli organismi viventi, così come la conosciamo oggi.

Proprietà medicinali
Gratiola officinalis

A questa pianta vengono attribuite proprietà
diuretiche
emetiche
cardiotoniche
forte purgativo
vermifughe

Descrizione Botanica e profilo pianta
Gratiola officinalis

La Gratiola officinalis è una pianta erbacea perenne,con fusto eretto,glabro e poco ramificato. Ha una radice piuttosto carnosa e squamosa,di colore biancastro.

Le sue foglie sono opposte e leggermente picciolate,di forma lanceolata con margini dentellati.
I fiori sono singoli,peduncoli e sono portati all'ascella dell foglie. Sono di colore bianco giallastri con delle leggere striature di colore rosa violetto.

Appartiene alla famiglia delle Scrophulariaceae

Habitat

Questa pianta predilige posti umidi e soleggiati.Vegeta in luoghi paludosi,lungo le sponde di torrenti e fossati.
Fiorisce da Giugno ad Agosto fino agli 800 metri.

Nome comune

Graziella
Gratiola

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Scrophulariales
Famiglia: Scrophulariaceae
Genere: Gratiola
Specie:Gratiola officinalis

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica: H - scap (Emicriptofita scaposa):
sono le Emicriptofite (simbolo H),cioè pianta erbecea con ciclo vitale annuale o biennale con gemme svernanti a livello del suolo ,protette da una lettiera o dalla neve.
Scaposa (simbolo Scap):piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il più delle volte privo di foglie.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica: Circumboreali:
sono piante con areale nelle zone fredde e temperato-fredde di Eurasia e Nordamerica e nelle fasce montane.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Questi dati sono riportati a puro scopo informativo,non vengono aggiornati e possono cambiare e subire variazioni nel tempo.
(2)Pubblico dominio : Questa immagine è nel pubblico dominio perché il relativo copyright è scaduto.