Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Juglans regia

Per uso esterno la medicina popolare utilizzava le foglie con il Decotto per trattare la pelle e le mucose arrossate,come astringente e depurativo,asma, diarrea e tosse.

In erboristeria e fitoterapia viene utilizzato l'estratto fluido, tintura madre, macerato glicerinato nel trattamento di dermatosi e artrite,psoriasi,gonfiori addominali,nella digestione difficile,per favorire il tono muscolare dei vasi venosi tipica dell'insufficienza venosa delle gambe. Per uso locale è utile nelle scottature solari e nelle infiammazioni delle gengive e della lingua.

In Naturopatia si utilizzano le gemme fresche da cui viene ricavato,per macerazione,un gemmoderivato glicerico,indicato per trattare dermatosi,acne,eczemi,meteorismo,insufficienza pancreatica.
Pianta utilizzato anche nei Fiori di Bach.

Questa pianta contiene nelle foglie e nel mallo tannini,vitamina C, acido ascorbico,carotene, nicoltina, flavonoidi, idrojulione,lipidi,proteine,vitamine del gruppo B,sali minerali.

Il frutto è ricco di grassi insaturi,in particolare l'acido alfa-linoleico,che appartiene alla famiglia degli acidi grassi omega-3.
È anche ricca di acidi grassi Omega-6,utili nel contrastare il colesterlo cattivo (LDL).

Contiene,inoltre,una quantità significativa di Arginina,molto utile per la salute delle arterie e del cuore. Il mallo ha proprietà cheratinizzanti e antisettiche.
Viene utilizzato nell'industria cosmetica nella preparazione di prodotti abbronzanti.Con il frutto acerbo si prepara il famoso liquore Nocino.
Attenzione perchè 100 grammi di noci apportano 600 calorie c.a.

Osservazioni e Curiosità

¹ La direttiva del Ministero della Salute (dicembre 2010), consente di inserire negli integratori alimentari gli estratti vegetali di questa pianta in particolare cita il pericarpium, semen,folium, gemma.
Riferimento per gli effetti : pericarpium e il semen,per la funzione digestiva,le funzioni depurative dell'organismo,la regolarità del transito intestinale,la funzionalità del sistema digerente,l'integrità e funzionalità delle membrane cellulari,la regolare funzionalità dell'apparato cardiovascolare.
Le Folium per la funzionalità dell'azione astringente.

Il nome deriva dal Latino Jovis,che signifuica Giove,e Glans,che significa ghianda,cioè Ghianda di Giove, perchè nel periodo antico questa pianta era considerata un alimento riservato agli dei.

² Ritratto di Carl von Linné (Linneo)
Il primo a descrivere e a classificare la specie fu Carl von Linné (Linneo),il padre della moderna classificazione biologica e scientifica degli organismi viventi, così come la conosciamo oggi.

Proprietà medicinali
Juglans regia

A questa pianta vengono attribuite proprietà
antinfiammatorie
digestive
depurative
ipoglicemizzanti
ipotensive
antisettiche
amaricanti

Descrizione Botanica e profilo pianta
Juglans regia

La Juglans regia è un'albero maestoso,molto vigoroso con radice fittonante.

Le foglie sono caduche,grandi,imparipennate e composte da 7 o 9 foglioline.I fiori sono riuniti in amenti penduli quelli maschili e sono di colore verdastro., quelli femminili sono portati all'estremità dei rami.
Il frutto è una drupa di forma ovoidale,ricoperta da un mallo di cinsustenza polposa, verde quando immaturo,di colore nerastro quando maturo.Il guscio è di aspetto legnoso e coriaceo, al suo interno vi è contenuta la parte commestibile.
Appartiene alla famiglia delle Juglandaceae.

La Juglas regia è una Latifoglia e come tale ha gli ovuli chiusi da un ovario e con semi raccolti in un frutto.Gli ovuli si trasformano in semi dopo la fecondazione. Vengono definite Latifoglie piante,arbusti o erbacee con la caratteristica di avere le foglie larghe,indipendentemente dalla loro forma. Sono anche chiamati Caducifoglie,perchè ogni anno perdono le foglie,con alcune eccezioni.
Queste vengono classificate come Angiosperme,che comprende circa 230.000 specie,che sono a loro volta suddivise in due classi chiamate dicotiledoni e monocotiledoni.
La caratteristica distintiva di questa piante è l'organo riproduttivo,il fiore,che svolge la sua azione con la produzione dei semi.

In nome Angiosperme deriva dal greco aengeion,che significa involucro, e da sperma,che significa seme.

Habitat

Questa pianta è tipica delle zone montane.Originaria dalle regioni Asiatiche.Viene anche molto coltivata,oltre che per il suo frutto, per il suo legno pregiato.

Nome comune

Noce comune
Noce bianco

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Juglandales
Famiglia: Juglandaceae
Genere: Juglans
Specie: Juglans regia

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica: P - scap (Fanerofite arboree):
sono le Fanerofite (simbolo P),cioè piante perenni legnose con gemme svernanti poste ad un'altezza dal suolo maggiore di 30 cm.

Arboree (simbolo scap):cioè piante legnose con portamento arboreo.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica: Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni dall'uomo per scopi ed usi economici, che si diffondono comportandosi come piante indigene con le quali entrano in competizione.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Questi dati sono riportati a puro scopo informativo,non vengono aggiornati e possono cambiare e subire variazioni nel tempo.
(2)Pubblico dominio : Questa immagine è nel pubblico dominio perché il relativo copyright è scaduto.