Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Polygonum aviculare

Veniva utilizzata dalla medicina popolare come rimedio naturale per trattare i disturbi respiratori,la tubercolosi,nel trattamento della ritenzione urinaria,nel trattamento di ferite ed ulcerazioni della pelle,in quanto favorisce la cicatrizzazione.

In erboristeria e naturopatia viene utilizzata con la tintura madre o estratto fluido,contro la dissenteria,coliche renali,la gotta,reumatusmi,il diabete,per fare gargarismi e impacchi.

Contiene come principi attivi acido silicico, acido ossalico,flavonoidi,tannini,mucillagini.

Osservazioni e Curiosità

¹ La direttiva del Ministero della Salute (Dicembre 2010), consente di inserire negli integratori alimentari le sostanze e gli estratti vegetali di questa pianta in particolare cita herba.
Riferimento per gli effetti : herba,per la funzionalità nella regolarità del transito intestinale,il contrasto dei disturbi del ciclo mestruale,la funzionalità del sistema digerente,la funzionalità delle prime vie respiratorie.

² Ritratto di Dioscoride
Nell'antichità Dioscoride e Teofrasto la consigliavano contro l'ematuria e la dissenteria.
Rutratto di Teofrasto

Il nome Polygonum deriva dal greco poly e gony,che significa molti nodi per gli steli molto nodosi che caratterizzano la famiglia delle Polygonaceae.

² Ritratto di Carl von Linné (Linneo)
Il primo a descrivere e a classificare la specie fu Carl von Linné (Linneo),il padre della moderna classificazione biologica e scientifica degli organismi viventi, così come la conosciamo oggi.

Proprietà medicinali
Polygonum aviculare

A questa pianta vengono attribuite proprietà
espettoranti
emostatiche
cardiotoniche
antinfiammatorie
astringenti
emollienti
antipiretiche
purganti
vulnerarie
diuretiche
emetiche

Descrizione Botanica e profilo pianta
Polygonum aviculare

Il Polygonum aviculare è una pianta annuale arbustiva e strisciante,con fusti piuttosto ramificati e nodosi.

Le sue foglie sono sessili,alterne munite di un corto picciolo.Sono di forma ovale-lanceolate,margine intero e superficie glabra,raramente è presente una fine peluria.
I fiori sono molto piccoli e sono raggruppati all'ascella delle foglie,sono di colore bianco rosato.

Appartiene alla famiglia delle Polygonaceae.

Habitat

Questa pianta della flora italiana, vegeta tipicamente ai bordi delle strade,lungo gli argini,strade di campagna,negli incolti.È una
pianta che sopporta molto bene la siccità ed il calpestio.

Nome comune

Centinodia
Correggiola


Sinonimi botanici

Polygonum eterophyllum Lindman.
Polygonum agrestinum Jordan ex Boreau
Polygonum araricum Gandoger
Polygonum centinodium Lam
Polygonum orogenes Gandoger

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Polygonales
Famiglia: Polygonaceae
Genere: Polygonum
Specie: Polygonum aviculare

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica: T - rept (Terofita reptante):
Sono le Terofite, (simbolo T),cioè sono quelle piante erbacee annauli che superano la stagione avversa sotto forma di seme.
Reptanti (simbolo Rept),sono quelle piante che hanno come cratteristica un accrescimento strisciante.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica: Cosmopolite :
pianta con areale di ampia distribuzione geografica.Sono in gran parte piante la cui diffusione è dovuta all'uomo.all'Asia.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Questi dati sono riportati a puro scopo informativo,non vengono aggiornati e possono cambiare e subire variazioni nel tempo.
(2)Pubblico dominio : Questa immagine è nel pubblico dominio perché il relativo copyright è scaduto,o è stata rilasciata nel pubblico dominio dal suo autore.