Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Primula vulgaris

Pianta con una lunga storia nella medicina popolare.Veniva utilizzata per trattare crampi,spasmi e dolori reumatici. Di questa pianta si utilizzano le foglie i fiori e la radice.

I fiori in Infuso per alleviare il mal di testa e come blando sedativo.
La radice in Decotto nel trattamento della tosse,bronchite e come espettorante.

Le foglie giovani (prima della fiorituta) vengono consumate in insalata o cotte come gli spinaci. I fiori vengono canditi ed aggiunti nelle marmellate.
Contiene carotenoidi, olio essenziale,flavonoidi,saponina,glicosidi e zuccheri.

Osservazioni e Curiosità

¹La direttiva del Ministero della Salute (Dicembre 2010), consente di inserire negli integratori alimentari le sostanze e gli estratti vegetali di questa pianta in particolare cita flos, radix. Riferimento per gli effetti : Radix : Fluidità delle secrezioni bronchiali.
Flos: Fluidità delle secrezioni bronchiali. Rilassamento e sonno.

² Ritratto di Santa Ildegarda
Hildegard von Bingen,(Santa Ildegarda )una benedettina tedesca,studiosa di medicina,vissuta tra il 1098 al 1179,consigliava questa pianta contro la malinconia.

Nella regione inglese del Sommerset questa pianta viene chiamata bunch of keys ,il cui significato è mazzo di chiavi,perchè narra la leggenda che San Pietro gettò dal cielo le chiavi dal Paradiso e nel luogo in cui caddero naquero le prime primule.

l primo a descrivere e a classificare la specie fu il botanico inglese William Hudson.

Proprietà medicinali
Primula vulgaris

A questa pianta vengono attribuite proprietà
espettoranti
mucolitico
antispasmodiche
diuretiche
lassative
anodine

Descrizione Botanica e profilo pianta
Primula vulgaris

La Primula vulgaris è una pianta erbacea perenne con radice rizomatosa,carnosa di colore rossastro.

Lefoglie sono arricciate con margine irregolare dentato e frastagliato.Sono di colore verde chiaro nella pagina superiore,in quella inferiore sono di colore grigio-verde.Le foglie sono disposte a rosetta basale.
I fiori sono ermafroditi di colore giallastro e sono inseriti direttamente al centro della rosetta basale.Il frutto è una capsula dove sono contenuti numerosi semi.

Appartiene alla famiglia delle Primulaceae.

Habitat

Nel nostro paese è spontanea,vegeta generalmente su terreni umidi,lungo i muri,nei prati.Viene anche coltivata come pianta ornamentale.

Nome comune

Primula comune
Occhio di civetta
Primavera minore


Sinonimi botanici

Primula acaulis (L.) Hill
Primula bicolor Rafin.
Primula breviscapa Clairv.
Primula grandiflora Lam.
Primula hybrida Schrank
Primula silvestris Scop.
Primula variabiliis Bast.
Primula vernalis Salisb.

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Dilleniidae
Ordine: Primulales
Famiglia: Primulaceae
Genere: Primula
Specie: Primula vulgaris

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica: H - ros (Emicriptofita rosulate):
Emicriptofite (simbolo H),sono piante erbacee, bienni o perenni, con gemme svernanti al livello del suolo protette da una lettiera o dalla neve.
Rosulate (simbolo Ros),sono piante con foglie disposte a rosetta basale.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica: Europee-Caucasiche :
piante con areale compreso tra Europa fino al Caucaso.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Questi dati sono riportati a puro scopo informativo,non vengono aggiornati e possono cambiare e subire variazioni nel tempo.
(2)Pubblico dominio : Questa immagine è nel pubblico dominio perché il relativo copyright è scaduto,o è stata rilasciata nel pubblico dominio dal suo autore.