Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Robinia pseudoacacia

Un tempo veniva utilizzata dalla medicina popolare la corteccia come lassativo e tonico.Le foglie venivao utilizzate come emetico e per il corretto funzionamneto del fegato.
Da questa pianta si ricava anche un ottimo miele energizzante,è l'unico miele indicato al consumo anche per chi soffre di leggero diabete.

In erboristeria viene utilizzata la tintura madre, per trattare raucedine e faringiti.
Rientra come componente nella preparazione di dentifrici,polveri e paste.

Questa pianta contiene vitamine A, B1, B2,minerali come minerali il calcio, fosforo, ferro, magnesio, sodio, potassio, zinco,
oli essenziali,riboflavina, niacina,tiamina,grassi, fibre, carboidrati,proteine,glucosidi.
Nelle foglie e nella corteccia sono presenti alcuni alcaloidi considerati tossici.

Osservazioni e Curiosità

¹ La direttiva del Ministero della Salute (Dicembre 2010) consente di inserire negli integratori alimentari le sostanze e gli estratti vegetali di questa pianta,in particolare cita il flos.
Riferimento per gli effetti : flos,per la regolarità del transito intestinale.
NON sono ammessi foglia e seme.

² Ritratto di Carl von Linné (Linneo)
Il primo a descrivere e a classificare la specie fu Carl von Linné (Linneo),il padre della moderna classificazione biologica e scientifica degli organismi viventi, così come la conosciamo oggi.

Il nome della pianta gli è stato conferito in onore di Jean Robin,giardiniere ed erborista di Enrico IV e Luigi XIII.
Fu lui il primo ad introdurre la Robinia in Europa,portando i semi da uno dei suoi viaggi in America.

³ Miele di Acacia

Di colore chiaro, ambrato, trasparente, odore dolce, sapore delicato, aspetto tipicamente liquido, è particolarmente indicato per poppanti e bambini, specie se hanno infiammate le mucose dell'apparato respiratorio e gastro-intestinale, purchè non sia pastorizzato. La sua ricchezza in Levulosio lo rende tollerabile, in piccole dosi, dai diabetici. Gli si riconoscono anche proprietà blandamente lassative. Nota dell'autore del presente lavoro: il Levulosio è compatibile, in piccole dosi, anche per pazienti neoplastici.

Proprietà medicinali
Robinia pseudoacacia

A questa pianta vengono attribuite proprietà
diuretiche
emollienti
aromatiche
lassative

Descrizione Botanica e profilo pianta
Robinia pseudoacacia

La Robinia pseudoacacia è una pianta a portamento arboreo o arbustivo.

Le foglie sono imparipennate,alterne e picciolate di forma ellittica o ovate di colore verde.
I fiori sono penduli,portati all'ascella delle foglie e sono di colore biancastro. I frutti sono dei legumi di colore rossastro.

Appartiene alla famiglia delle FABACEAE

La Robinia pseudoacacia è una Latifoglia e come tale ha gli ovuli chiusi da un ovario e con semi raccolti in un frutto.Gli ovuli si trasformano in semi dopo la fecondazione. Vengono definite Latifoglie piante,arbusti o erbacee con la caratteristica di avere le foglie larghe,indipendentemente dalla loro forma. Sono anche chiamati Caducifoglie,perchè ogni anno perdono le foglie,con alcune eccezioni.
Queste vengono classificate come Angiosperme,che comprende circa 230.000 specie,che sono a loro volta suddivise in due classi chiamate dicotiledoni e monocotiledoni.
La caratteristica distintiva di questa piante è l'organo riproduttivo,il fiore,che svolge la sua azione con la produzione dei semi.

In nome Angiosperme deriva dal greco aengeion,che significa involucro, e da sperma,che significa seme.

Habitat

Pianta originaria dell'America sud orientale.Nel nostro paese è diffusa praticamente su tutto il territorio.
Vegeta negli incolti,lungo le linee ferroviarie,nelle scarpate.In alcune zone è considerata infestante.

Nome comune

Robinia
Falsa acacia

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Fabales
Famiglia: Fabaceae
Genere: Robinia
Specie: Robinia pseudoacacia

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica: P - caesp (Fanerofita cespugliosa):
sono le Fanerofite (simbolo P),cioè piante perenni legnose con gemme svernanti poste ad un'altezza dal suolo maggiore di 30 cm.
Cespugliosa (simbolo caesp),che hanno un portamento cespuglioso.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica: Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni,dall'uomo, che si diffondono comportandosi come piante indigene con le quali entrano in competizione.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Questi dati sono riportati a puro scopo informativo,non vengono aggiornati e possono cambiare e subire variazioni nel tempo.

(2)Pubblico dominio : Questa immagine è nel pubblico dominio perché il relativo copyright è scaduto,o è stata rilasciata nel pubblico dominio dal suo autore.

(3)Tratto da Mille piante per guarire dal Cancro senza CHEMIO del Dott.Giuseppe Nacci