Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Plantago lanceolata

Nella medicina popolare si usava la parte aerea della pianta,contro tosse, bronchiti, infiammazioni intestinali, diarrea, allergie. Le foglie venivano consumate crude in insalata, oppure cotte come gli spinaci.

Le foglie sono usate in erboristeria come lenitivo e antipruriginoso delle affezioni cutanee,per le infiammazioni della gola e delle vie respiratorie.
In omeopatia viene utilizzato con la tintura madre nel trattamento alla disaffezione al fumo.

I principi attivi che contiene sono flavonoidi, tannini, vitamine A,C,K,pectine,cumarine,acidi fenoli,acido silicico, aucubina.

Osservazioni e Curiosità

¹ La direttiva del Ministero della Salute (dicembre 2010), consente di inserire negli integratori alimentari le sostanze e gli estratti vegetali di questa pianta,in particolare cita folium, herba c. floribus.
Riferimento per gli effetti : folium, herba,per l'azione emolliente e lenitiva: funzionalità del mucosa orofaringea e tono della voce. Funzionalità delle prime vie respiratorie. Funzionalità delle mucose dell'apparato respiratorio. Funzionalità del sistema digerente.

Il nome deriva dal Latino planta,che significa pianta del piede,per la forma delle foglie,simili alla pianta di un piede.

² Ritratto di Carl von Linné (Linneo)
Il primo a descrivere e a classificare la specie fu Carl von Linné (Linneo),il padre della moderna classificazione biologica e scientifica degli organismi viventi, così come la conosciamo oggi.

Proprietà medicinali
Plantago lanceolata

Le proprietà di questa pianta sono
antibatteriche
espettoranti
emostatiche
astringenti
oftalmiche
lenitive
lassative
emollienti
antinfiammatorie

Descrizione Botanica e profilo pianta

Il Plantago lanceolata è una pianta erbacea perenne.

Illustrazione botanica Plantago lanceolata
Le foglie sono lanceolate con margine intero e nervature pronunciate.Le foglie sono riunite in una rosetta basale.

Illustrazione botanica Plantago lanceolata
Le infiorescenze sono erette e formano una spiga di colore marrone.Ha piccoli fiorellini e lunghi stami di colore bianco giallastri.
La Plantago lanceolata appartiene alla famiglia delle Plantaginaceae.

Habitat

Nel nostro paese è molto comune.La possiamo trovare lungo i margini stradali,negli incolti,nei prati.

Nomi comuni

Piantaggine minore
Petacciola
Lingua di cane
Orecchio di lepre

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Plantaginales
Famiglia: Plantaginaceae
Genere: Plantago
Specie: Plantago lanceolata

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica:H - ros (Emicriptofita rosulate):
Emicriptofite (simbolo H),sono piante erbacee, bienni o perenni, con gemme svernanti al livello del suolo.
Rosulate (simbolo Ros),sono piante con foglie disposte a rosetta basale.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica:Euro - asiatiche :
sono piante con areale che si estende dall'Europa all'Asia.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Questi dati sono riportati a puro scopo informativo, non vengono aggiornati e possono cambiare e subire variazioni nel tempo.
(2)Pubblico dominio