Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Rosa canina

Le foglie venivano utilizzate dalla medicina popolare con la tisana per chi è facilmente soggetto a disturbi intestinali,contro lievi infezioni urinarie,per prevenire le malattie da raffreddamento.
I frutti per uso interno in decotto o tintura vinosa come bevande invernali vitaminizzanti e stimolanti delle funzioni renali, mentre le foglie in infuso come blando astringente intestinale.

In erboristeria viene utilizzata per le sue proprietà diuretiche,e per l'elavato contenuto di vitamina C,come antiossidante naturale,come vitaminizzante e antiinfiammatoria,

Questa pianta ha un contenuto di vitamina C molto superiore rispetto ai comuni agrumi come limoni e arance,da 50 a 100 volte in più.Contiene,inoltre,tannini,vitamina A,carotenoidi, flavonoidi, acido malico,acido nicotinico, riboflavina,carotenoidi, rubixantina, licopina, b-carotene, antocianI,carboidrati.

I petali hanno proprietà analoghe a quelle delle altre rose. La parte più interessante di questa pianta è costituita dai suoi frutti, la cui parte interna ha le proverbiali proprietà pruriginose, mentre quella esterna ha un elevato interesse alimentare e dietetico.

I frutti confermano, per uso esterno, proprietà astringenti, antiinfiammatorie e protettrici vasali caratteristiche dei polifenoli in essi contenuti.

Osservazioni e Curiosità

¹ La direttiva del Ministero della Salute (dicembre 2010), consente di inserire negli integratori alimentari le sostanze e gli estratti vegetali di questa pianta,in particolare cita fructus, rosae pseudofructus, sùrculi(giovani getti).
Riferimento per gli effetti : fructus, rosae pseudofructus,per l'azione di sostegno e ricostituente. Regolarità del transito intestinale. Antiossidante.

² Ritratto di Plinio il vecchio
Il nome Canina è dovuto a Plino il vecchio,che guarì un soldato romano dalla rabbia utilizzando la radice di questa pianta.

² Ritratto di Carl von Linné (Linneo)
Il primo a descrivere e a classificare la specie fu Carl von Linné (Linneo),il padre della moderna classificazione biologica e scientifica degli organismi viventi, così come la conosciamo oggi.

Proprietà medicinali
Rosa canina

Le proprietà di questa pianta sono
diuretiche
vitaminizzanti
antinfiammatorie
astringenti
antiscorbutiche
antidiarroiche
vasopropettrice

Descrizione Botanica e profilo pianta

La Rosa Canina ,o Rosa selvatica, è un'arbusto spinoso perenne,con fusti legnosi e glabri.
I fiori possono essere di colore roseo vivace o bianchi.

I suoi frutti sono carnosi e ,quando maturi,di colore rosso vivace.
Appartiene alla famiglia delle Rosaceae.

Habitat

Pianta diffusa in una vasta zone del Vecchio mondo.
Nel nostro paese è piuttosto comune.Vegeta lungo le siepi e ai margini dei boschi.

Nomi comuni

Rosa selvatica
Rosa di macchia


Sinonimi botanici

Rosa lutetiana Léman

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Rosales
Famiglia: Rosaceae
Genere: Rosa
Specie: Rosa canina

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica:NP (Nano-fanerofita) :
sono le Fanerofite (simbolo P),piante legnose con gemme svernanti poste a più di 30 cm dal suolo.In particolare le Nano-fanerofita hanno le gemme poste anche a due metri di altezza.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica:Paleotemperate :
piante con areale che si estende dalle zone Eurasiatiche fino al Nord Africa.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Questi dati sono riportati a puro scopo informativo, non vengono aggiornati e possono cambiare e subire variazioni nel tempo.
(2)Pubblico dominio