Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Rosmarinus officinalis

Per uso interno la medicina popolare utilizzava rametti in infuso o tintura,per favorire la digestione, stimolare la diuresi, calmare la tosse,fortificare l' organismo.

Sempre i rametti per uso esterno in infuso,come detergente e purificante per la pelle , per le contusioni e i reumatismi.

Dal questa pianta si ottiene un' olio essenziale ed estratti utilissimi in profumeria e cosmesi, in liquoreria e in farmacia.

In cosmesi le lozioni e i bagni deodorano e purificano la pelle, le tinture revitalizzano il cuoio capelluto, i dentifrici e i colluttori al Rosmarinus officinalis rinforzano le gengive.

Erboristeria e Fitoterapia viene utilizzato l'olio essenziale per trattare disturbi epatici delle vie biliari. Viene utilizzato nella preparazione di pomate e creme utili contro i reumatismi.

Come principi attivi contiene olio essenziale, colina, un saponoside acido, eterosidi e acidi organici.

Osservazioni e Curiosità

¹ La direttiva del Ministero della Salute (dicembre 2010), consente di inserire negli integratori alimentari le sostanze e gli estratti vegetali di questa pianta,in particolare cita oleum, folium, sùrculi(giovani getti).
Riferimento per gli effetti : folium, oleum,per la funzionalità digestiva ed epatica. Regolare motilità gastrointestinale ed eliminazione dei gas. Antiossidante. Regolare funzionalità dell'apparato cardiovascolare.

Il nome deriva dal Greco Rhops che significa Arbusto,e da Myrinos,che significa Aromatico In tempi antichi si usava bruciare i rametti secchi nelle stanze degli ammalati per purificare l'aria.

Questa pianta era la più amata dagli antichi.I greci intrecciavano ghirlande in occasione delle feste.I romani e i Greci lo consideravano un simbolo di immortalità.

² Ritratto di Carl von Linné (Linneo)
Il primo a descrivere e a classificare la specie fu Carl von Linné (Linneo),il padre della moderna classificazione biologica e scientifica degli organismi viventi, così come la conosciamo oggi.

³ Miele di Rosmarinus officinalis:
di consistenza quasi solida e granulazione molto pronunciata, colore da bianco a oro pallido, odore gradevole, sapore delicato; è il Miele più indicato per coloro che soffrono di affezioni epatiche: favorisce il decongestionamento del fegato, la regressione degli itteri, la rieducazione del fegato insufficiente, aiuta nella lotta contro tutte le malattie infettive di quest'organo, come ad esempio l'epatite virale; buon stimolante generale, è consigliato in casi di affaticamento; eccellente per lo stomaco e l'intestino, combatte flatulenze, fermentazioni, coliti.

Proprietà medicinali
Rosmarinus officinalis

Le proprietà di questa pianta sono
aromatiche
aperitive
digestive
antispasmodiche
diuretiche
balsamiche
antisettiche
rubefacenti
stimolanti

Descrizione Botanica e profilo pianta

Il Rosmarinus officinalis,o Rosmarini,è una specie perenne, sempreverde.
Si presenta come un cespuglio alto fino a 2 m, con rami prostrati o ascendenti,con radice molto profonde.
Le foglie sono opposte, sessili, aghiformi con margini rivoluti, la superiore di colore verde,mentre la parte inferiore biancastra, pelosa e ghiandolosa.

Illustrazione botanica Rosmarinus officinalis,i fiori
I fiori sono di un colore azzurrino/lilla, raramente rosei o bianchi,sono riuniti in grappoli all'ascella delle foglie.
Appartiene alla famiglia delle Lamiaceae.

Habitat

Pianta di origini Euroasiatiche e Africane.Viene principalmente coltivata per i suoi usi alimentari.Vegeta spontaneo nell'area mediterranea.

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae
Genere: Rosmarinus
Specie: Rosmarinus officinalis

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica:NP (Nano-fanerofita) :
sono le Fanerofite (simbolo P),piante legnose con gemme svernanti poste a più di 30 cm dal suolo.In particolare le Nano-fanerofita hanno le gemme poste anche a due metri di altezza.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica:Steno-Mediterraneo :
piante con areale che si estende da Gibilterra al Mar Nero.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Questi dati sono riportati a puro scopo informativo, non vengono aggiornati e possono cambiare e subire variazioni nel tempo.
(2)Pubblico dominio
(3)Tratto da Mille piante per guarire dal Cancro senza CHEMIO del Dott.Giuseppe Nacci.