Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Valeriana officinalis

La medicina popolare la utilizzava come rimedio naturale per trattare l'epilessia e i dolori gastro intestinali.

Viene impiegata in erboristeria,soprattutto sotto forma di estratto fluido e di tintura come sedativo in varie forme nervose, isterismo, convulsioni, ansia, angoscia dei nevrastenici, insonnia.

I suoi principi attivi sono l'olio essenziale (costituito principalmente da acido valerianico, valerianato di bornile, aldeide valerianica, pinere, borneolo), l' alcaloide catenina, resine e tannini.

Osservazioni e Curiosità

¹ La direttiva del Ministero della Salute (dicembre 2010), consente di inserire negli integratori alimentari le sostanze e gli estratti vegetali di questa pianta,in particolare cita radix, rhizoma.
Riferimento per gli effetti : radix, rhizoma,per il rilassamento in caso di stress;sonno.

Questa pianta veniva considerata,dalla tradizione popolare,un'erba molto potente usata in magia. Le radici venivano appese sulla porta di casa per allontanare le streghe e i demoni.

Il nome deriva dal Latino valere,che significa essere forti,sani,valorosi.

Il nome Erba gatta,le fu attribuito perchè la pianta fresca ha un potere di tipo stupefacente su questi animali.

Gli antichi Egizi la utilizzavano contro il morso degli scorpioni,e nella pratica dell'imbalsamazione.
I Romani la utilizzavano per combattere l'ansia,il nervosismo,l'insonnia.

² Ritratto di Carl von Linné (Linneo)
Il primo a descrivere e a classificare la specie fu Carl von Linné (Linneo),il padre della moderna classificazione biologica e scientifica degli organismi viventi, così come la conosciamo oggi.

Proprietà medicinali
Valeriana officinalis

Le proprietà medicinali e curative attribuite a questa pianta sono
antispasmodiche
ipnotiche
sedative
antinevralgiche

Descrizione Botanica e profilo pianta

La Valeriana officinalis è una pianta erbacea perenne con fusti cilindrici cavi internamente, ramificati e scanalati nella parte superiore.Ha una radice rizomatosa e stolonifera.

Le foglie sono opposte,di forma lanceolata,quelle superiori sono sessili,con pelosità sparsa,mentre le inferiori sono picciolate.
I fiori sono ermafroditi, piccoli e di colore bianchi-rosati,e sono riuniti in corimbi.
I frutti sono degli acheni muniti di setole piumose,utili per la dispersione dei semi.
Appartiene alla famiglia delle Valerianaceae.

Habitat

Vegeta nei prati umidi,ai margini dei fiumi,in pianura e in montagna sino a 1.400 m.Fiorisce da Maggio a Luglio.
Cresce in tutto l’emisfero settentrionale.

Nomi comuni

Valeriana comune
Erba gatta

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Dipsacales
Famiglia: Valerianaceae
Genere: Valeriana
Specie: Valeriana officinalis

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica:H - scap (Emicriptofita scaposa):
sono le Emicriptofite (simbolo H),cioè pianta erbecea con ciclo vitale annuale o biennale con gemme svernanti a livello del suolo protette da una lettiera o dalla neve.
Scaposa (simbolo Scap):piante che hanno un'asse fiorale eretto ed il più delle volte privo di foglie.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica:Europee :
piante con areale piuttosto ampio che si estende in tutta Europa.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.

(1)Questi dati sono riportati a puro scopo informativo,non vengono aggiornati e possono cambiare e subire variazioni nel tempo.
(2)Pubblico dominio