Crea sito

Utilizzo e proprietà curative
Veronica persica

In fitoterapia si usano le parti aeree essiccate della Veronica per preparare infusi che hanno effetti amaro-aperitivi, digestivi, tonici, sudoriferi,antinfluenzali, antigottosi, antireumatici.

Osservazioni e Curiosità

Il primo a descrivere e a classificare la specie fu il botanico ed esploratore francese Jean Louis Marie Poiret.

Non ci sono ancora documetazioni e ricerche scientifiche adeguate che possano confermare le sue proprietà curative emedicinali.

Proprietà medicinali
Veronica persica

Le proprietà di questa pianta sono
toniche
espettoranti
amaro-toniche
digestive
sudorifere
antigittose
antireumatiche

Descrizione Botanica e profilo pianta

La Veronica persica è una pianta erbacea annuale.
I fusti sono prostrati ed eretti nella parte fiorale.

Le foglie sono semplici,ellittiche ad ovali con margine dentato e piuttosto pelose.
I fiori sono portati da lunghi peduncoli e nascono all'ascella delle foglie e sono colore blu e bianco.

La caratteristica di questa pianta è che i fiori si richiudono nelle giornate nuvolose o con poca luce.
Appartiene alla famiglia delle Scrophulariaceae.

Habitat

Nel nostro paese è una pianta comune,la troviamo nei luoghi erbosi,lungo le strade,negli incolti.
È una pianta originaria dell’Asia Sud occidentale.

Nomi comuni

Veronica comune

Sinonimi botanici

Veronica byzantina (Sibth. & Sm.) Degen
Veronica tournefortii C.C. Gmel.

Tassonomia biologica e Sistematica
Classificazione scientifica

Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Scrophulariales
Famiglia: Scrophulariaceae
Genere: Veronica
Specie : Veronica persica

Origine e appartenenza Biologica
Sistema Raunkiaer

Forma biologica: T - scap (Terofita scaposa):
Terofite (simbolo T),cioè sono quelle piante erbacee annauli che superano la stagione avversa sotto forma di seme.
Scaposa (simbolo Scap):sono quelle piante con fusto eretto il più delle volte privo di foglie.

Distribuzione geografica

Fitogeografia corologica: Avventizie :
sono piante che sono state introdotte da altre regioni,dall'uomo, che si diffondono comportandosi come piante indigene con le quali entrano in competizione.




ATTENZIONE !!
Usate sempre con cautela e solo su prescrizione e controllo del medico o dell’erborista.
Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a solo titolo indicativo,e non costituiscono nessun tipo di consulto,prescrizione o ricetta medica.
Erbe.altervista.org non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati.
La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.